• Mua mua
  • ascolto giovani ascolto giovani
  • palladio palladio
  • tempo libero tempo libero
  • altoatesini altoatesini

Chi siamo

Fondazione UPAD


Dove siamo / Via Firenze 51, 39100 Bolzano / T. 0471 921023 / @ info@upad.it

Orari:  9.00 - 12.00 / 14.30 - 18.00 (lunedì > venerdì)

           10.00 - 12.00 (sabato)

Orari di sportello:  9.00 - 12.00 / 15.15 - 18.00 (lunedì > venerdì)

Sede di Merano / Palazzo Esplanade, piazza della Rena 10 / T. 0473 230699 / @ upadmerano@email.it

Orari sede di Merano:  9.00 - 12.30 / 15.00 - 19.00 (lunedì > venerdì)

IBAN FONDAZIONE UPAD: IT64B 06045 11603 00000 1685200

Fondazione UPAD è il polo di eccellenza per la promozione dell'educazione permanente, della formazione professionale e per la diffusione della cultura nelle sue diverse manifestazioni, facilitando l'aggregazione, la partecipazione attiva e la cittadinanza consapevole della popolazione dell'Alto Adige e fornendo valide opportunità di crescita personale, sociale e professionale. Grazie alla presenza sul territorio da oltre 40 anni e alla efficace organizzazione, è capace di anticipare i cambiamenti e offrire risposte e servizi innovativi anche stimolando la nascita di altre associazioni legate da rapporti di partnership, proponendosi come interlocutore affidabile ed efficiente degli enti pubblici e privati attraverso la professionalità dei collaboratori, la disponibilità dei volontari, l'impegno dei soci e degli organi direttivi.

Mua


Dove siamo / Via Firenze 51, 39100 Bolzano / T. 0471 933197 
Orari: 9.00 - 12.00 / 14.30 - 18.00 (lunedì > venerdì) e 8.30 - 12.30 (sabato)

Il MUA, Movimento Universitario Altoatesino, è un’associazione fondata a Bolzano il 29 marzo 1993 e giuridicamente riconosciuta dalla Provincia Autonoma con decreto nr. 89/1.1 del 06.04.2006. Si occupa di assistenza agli studi universitari – mediante servizi di preorientamento e consulenza per singoli o piccoli gruppi e di erogazione di corsi di formazione per studenti universitari, anche in collaborazione con i maggiori atenei italiani. È punto di riferimento per la popolazione studentesca universitaria in lingua italiana della Provincia Autonoma di Bolzano. 

IBAN MUA: IT76K 08081 11604 000311000481

Ascolto Giovani


Dove siamo / Via Firenze 51, 39100 Bolzano / T. 0471 505326
Orari: 9.00 - 12.00 / 15.30 - 19.00 (lunedì > venerdì) e 8.30 - 12.30 (sabato)

Ascolto Giovani, è presente nelle città di Merano e Bolzano, svolge un servizio rivolto a giovani ed adolescenti in età scolare, ma anche ad universitari e giovani già inseriti nel mondo del lavoro. Le tematiche trattate nei diversi incontri e negli spazi messi a disposizione dall'Associazione sono variamente articolate, pur riguardando in particolare i problemi delle nuove generazioni. 

Palladio


Dove siamo / Via Firenze 51, 39100 Bolzano / T. 0471 505316 - 933108
Orari: 9.00 - 12.00 / 15.30 - 19.00 (lunedì > venerdì)

Il Centro Studi e Ricerche A. Palladio è un'Agenzia di educazione Permanente riconosciuta dalla Provincia Autonoma di Bolzano con provvedimento n. 1439/2000; iscritta all'Albo delle Associazioni del Comune di Bolzano nel settore Cultura ed Educazione Permanente

Tempo libero / UPAD


Dove siamo / Via Firenze 51, 39100 Bolzano / T. 0471 500150

Orari: 15.30 - 18.00 (lunedì > venerdì)

L'Associazione nasce con lo scopo di promuovere attività ricreative a favore di tutti i cittadini della Provincia di Bolzano tramite: manifestazioni ricreative, giochi e tornei di carte e altro, feste e Festival per giovani e meno giovani, viaggi ed escursioni per tutti, incontri ed eventi su diverse tematiche, attività amatoriali.

Altoatesini nel mondo


Dove siamo / Via Firenze 51, 39100 Bolzano / T. 0471 505326

L'Associazione ha come finalità la promozione e la realizzazione di ogni attività di interesse culturale rivolta agli altoatesini residenti all'estero, nati in provincia di Bolzano, ai loro familiari (coniuge e discendenti) purché residenti all'estero, ai lavoratori frontalieri aventi la residenza in provincia di Bolzano ed il posto di lavoro all'estero, al fine di mantenere e rinsaldare i rapporti con la cultura e la terra d'origine.